Cerca

CLASSICAL BRIDGE FESTIVAL 2019

Il 3 Agosto 2019 sono atterrata in una bollente New York City e da lì è cominciata la mia avventura americana.

Il Classical Bridge Festival ha cadenza annuale (Covid permettendo) e coinvolge artisti di fama internazionale. Si svolge principalmente al Kaufman Music Center e dà la possibilità ai giovani musicisti di seguire masterclasses, concerti, conferenze e di conoscere i managers musicali più importanti al mondo. Dura circa 20 giorni, è suddiviso in due sessioni e si può partecipare ad entrambe o anche ad una sola.

Durante il Festival è possibile alloggiare al Campus della Manhattan School of Music, il celebre conservatorio in Upper West Side della metropoli.


Il Classical Bridge Festival coinvolge a 360°

Il programma giornaliero è stato molto intenso; oltre alle lezioni, c'erano concerti ogni sera con musicisti da ogni parte del mondo, masterclasses di diversi strumenti e conferenze.

In quei giorni, inoltre, si svolgevano le prove semifinali e finali del 2019 NYCA Worldwide Debut Audition di violino e pianoforte.






Ho partecipato a interessanti conferenze con produttori discografici di importanti etichette come Warner Music e ad una conferenza con David Fruhwirth, partner esclusivo di "Thomastick Infeld Strings" di Vienna nonchè violinista, durante la quale ha provato le corde Thomastick e le diverse reazioni ad esse di violini come Stradivari e Guarneri del Gesù; ci è stato anche concesso di provare questi straordinari strumenti di valore inestimabile.

Inoltre si ha la possibilità di avere un incontro con leaders nella comunicazione, produzione e managment della musica;

è stato per me entusiasmante confrontarmi con Devi Reddy di Primo Artists Managment.


L'incontro con Shmuel Ashkenasi

Ho partecipato, ottenendo una borsa di studio, al corso del grande violinista israeliano Shmuel Ashkenasi; un vero onore poter vivere da vicino un musicista che ha fatto la storia e ricevere suggerimenti così preziosi.

Ho conosciuto una persona molto cordiale e "alla mano", sempre pronto ad aiutarmi, con tanta voglia di insegnare e una grande dose di umorismo e simpatia.


La masterclass alla

Merkin Concert Hall

Sono stata inoltre selezionata per partecipare alla Masterclass pubblica, sempre con Ashkenasi, alla Merkin Concert Hall; una bellissima sala da concerto che si trova dentro il Kaufmann Music Center.



Un'intensa ora dedicata al secondo tempo del Concerto per violino e orchestra di Mendelssohn op. 64 con l'accompagnamento della bravissima pianista Antonina Suhanova.




Il concerto finale alla Steinway Concert Hall

L'ultimo giorno è stato dedicato al concerto alla Steinway Concert Hall.

Una sala da concerto che si trova all'interno dello storico showroom della Steinway & Sons vicinissimo a Time Square.

E' stato emozionante essere in questo luogo storico e condividere il palcoscenico con la pianista Antonina Suhanova.

Ricordo la grande attenzione del pubblico, la partecipazione emotiva e il silenzio totale che difficilmente si trova durante i concerti.


Inoltre ho potuto apprezzare da vicino i meravigliosi pianoforti Steinway & Sons, nome della storica fabbrica fondata proprio a New York nel 1853 e che rappresenta la tradizione nella costruzione dei pianoforti.

















Arrivederci New York

E così si è conclusa questa meravigliosa esperienza che porterò per sempre nel mio cuore.

Mi ha fatto vivere il centro del mondo musicale e mi ha arricchita di nuove amicizie e di quella consapevolezza che si acquisisce dopo ogni viaggio.

Ero pronta per tornare in Italia e riabbracciare finalmente mia figlia.

Ciao New York, alla prossima!